PROGETTO ANTI-INVECCHIAMENTO

Prevenire significa mantenere il proprio benessere

Quando si parla di anti-aging viene immediata l’associazione al concetto estetico dell’invecchiare, pochi si soffermano a pensare che invecchiare bene ed in salute si traduce anche in un benessere psico-fisico che si può percepire anche esteriormente.
young

Quando si parla di anti-aging viene immediata l’associazione al concetto estetico dell’invecchiare, pochi si soffermano a pensare che invecchiare bene ed in salute si traduce anche in un benessere psico-fisico che si può percepire anche esteriormente. Essere giovani non è semplicemente una questione estetica, ma principalmente mentale. Chi è in grado di curare la propria alimentazione, attraverso uno stile di vita idoneo al proprio corpo visto come un’unica entità psico-fisica e utilizza rimedi naturali, si mantiene giovane anche internamente, e impara ad accettare se stesso ed il trascorrere del tempo: la scelta della nostra Cooperativa è quella di dedicarsi alla prevenzione proprio in questi termini. Il progetto prevede l’apertura su tutto il territorio di “Centri Benessere ACSIAN” nei quali gravitano professionisti in grado di promuovere e applicare metodiche di lavoro anti-invecchiamento. Il punto focale è costituito dal nutrizionista che attraverso l’impiego di specifici test a disposizione sarà in grado di elaborare non solo una alimentazione estremamente personalizzata ma anche precise indicazioni di integrazione naturale e di trattamenti cosmetici mirati ed individuali. Dalla collaborazione di tutte le figure professionali presenti nei centri (nutrizionista, medici estetici, fisioterapisti ecc …) sarà possibile formulare dettagliati piani di azione, sia nutrizionali che estetici, in grado di contrastare le predisposizioni individuali.

Anche in questo settore, come in tutti gli altri della nostra Cooperativa, si parte dall’evidenza scientifica che indagando specifiche sequenze del nostro DNA ed applicando le opportune strategie per contrastare l’espressione di determinati polimorfismi, si riesce a minimizzarne gli effetti nel lungo periodo. La genetica ci permette oggi di capire se avremo un invecchiamento più o meno precoce della pelle, se siamo più o meno sottoposti all’azione nociva del sole, se vi è la predisposizione ad accumulare tessuto adiposo, ed altre problematiche correlate all’età.

 Il progressivo mutamento dell’aspetto ha, origine in profondità, a livello del derma, dove si assiste a una graduale degenerazione della matrice di sostegno del tessuto connettivo, mentre in superficie si manifestano dapprima problemi estetici come secchezza, disidratazione, comparsa di rughe per arrivare infine a rilassamento cutaneo con alterazione dell’architettura del viso. Come visto in precedenza numerosi fattori tra cui anche i livelli ormonali convergono per modificare alcune proprietà biochimiche della pelle che ne causano il suo decadimento progressivo. Il test genetico in questo contesto può essere di supporto nella comprensione di quanto la nostra pelle sia intrinsecamente in grado di mantenere le proprie caratteristiche strutturali. E’ possibile inoltre indagare se e come il nostro organismo può reagire allo stress ossidativo ed ai danni provocati dai radicali liberi che possono aggredire e danneggiare in maniera irreversibile  componenti cellulari come lipidi, proteine e DNA. Anche in questo caso il test genetico ci aiuta a capire se il nostro sistema antiossidante funziona correttamente. In caso di positività è importante integrare le adeguate quantità di antiossidanti o tramite la dieta o tramite l’utilizzo di prodotti specifici. 

Attraverso gli screening genetici sarà possibile valutare la predisposizione ad accumulare tessuto adiposo, il corretto funzionamento di importanti recettori vitaminici legati alla funzionalità muscolare, del sistema nervoso, della coagulazione sanguigna e dell’utilizzo dell’energia, alla capacità antiossidante, immunomodulatrice ed antinfiammatoria. Tutte le informazioni ottenute dai test genetici a disposizione, si traducono sia in interventi di nutrizione ed integrazione estremamente specifici e soggettivi ma anche in indicazioni per l’utilizzo di determinati principi attivi e trattamenti estetici mirati.

old

L’uomo è programmato per vivere 180 anni, se non arriva a questa età le cause vanno ricercate nell’alimentazione non corretta e negli stili di vita inadeguati che ne accelerano l’invecchiamento

(Robert Gallo)

Pannello Antiage