PROGETTO PREVENZIONE

PREVENZIONE: la “terapia” del terzo millennio – Prendersi cura di sé conoscendo il proprio DNA

Il nostro patrimonio genetico è formato da sequenze di DNA chiamate geni uguali per tutti gli individui per circa il 99,9%, esiste però uno 0,1% di differenza tra un soggetto e l’altro dovuta a piccolissime variazioni chiamate polimorfismi. La presenza di queste variabili spiega perché  non siamo tutti ugualmente predisposti verso determinate condizioni o perché non reagiamo tutti nello stesso modo a uguali stimoli ambientali. Il progetto “Genoma Umano” ha permesso in questi ultimi anni di codificare il nostro DNA e di comprenderne a fondo la sua trascrizione, da qui è nata quella che oggi viene definita medicina predittiva-preventiva ovvero quella scienza attraverso la quale è possibile definire la probabilità di sviluppare o meno una determinata patologia attraverso lo studio delle parti variabili del DNA e adottare di conseguenza tutte le strategie per prevenirla.

Ne deriva che in molti casi l’espressione del nostro DNA, che può essere positiva o meno per il nostro organismo, può essere per così dire indirizzata e pilotata attraverso i nostri comportamenti e le nostre abitudini. L’espressione dei nostri geni è regolata da alcuni “interruttori” (l’epigenoma) che dicono alle nostre cellule se leggere le informazioni contenute nel gene oppure se ignorarle. Se l’interruttore è acceso il gene viene espresso, altrimenti il gene non viene espresso. Le ultime scoperte in campo genetico hanno potuto dimostrare che i fattori ambientali a cui ci troviamo esposti sono in grado di accendere o spegnere gli interruttori dei nostri geni e che tale modificazione dell’epigenoma, cioè degli interruttori, si trasmette direttamente dai genitori ai figli.

La conseguenza più importante di questi progressi e’ la possibilità di prevenire determinate condizioni potenzialmente patologiche sulla base di semplici test genetici e intervenire con opportune e precoci correzioni del nostro stile di vita e delle nostre abitudini alimentari. Nel corso della nostra vita assumiamo tonnellate di cibo che non servono unicamente a fornirci energia ma anche informazioni genetiche che possono incidere sul nostro metabolismo dando luogo alle malattie croniche degenerative tipiche del nostro secolo.  Diabete, osteoporosi, infarto, ictus sono solo alcune delle patologie che derivano da uno stile di vita errato  che nel tempo può favorire l’espressione di predisposizioni genetiche che a loro volta alterano il nostro equilibrio cellulare danneggiando il nostro organismo. Gli alimenti sono in grado di interagire con il modo in cui il DNA si “esprime”, come cioè attiva alcuni geni e ne disattiva altri, come si auto-ripara e quindi come influenza la genesi delle patologie o il mantenimento della salute.

E’ oggi possibile quindi conoscere se siamo predisposti al sovrappeso e alla condizione di obesità, come il nostro organismo reagisce ogni volta che introduciamo alimenti carichi di grassi, come metabolizziamo determinate vitamine, se il nostro DNA ci predisposizione a patologie cardiovascolari, alla sindrome metabolica o al diabete. Adottare opportuni cambiamenti al nostro regime alimentare e al nostro stile di vita ci permetterà di tenere sotto controllo l’espressione di queste predisposizioni innate e prevenirle nella maniera più semplice ed efficace prima che incidano sul nostro benessere.

I test di nutrigenetica, scienza che studia la risposta del nostro organismo agli alimenti che consumiamo abitualmente, ci permettono di identificare quei cibi più affini alle nostre predisposizioni e quelli meno idonei o meno tollerati. Di conseguenza sarà sufficiente ridurre il consumo di questi ultimi a favore di quelli che soggettivamente svolgono azione antiinfiammatoria o disintossicante per svolgere una importante azione preventiva e riportare il nostro organismo verso una condizione di benessere e salute. Alcuni studi scientifici hanno inoltre dimostrato che seguendo una alimentazione geneticamente compatibile si perde più peso e con minori difficoltà e si mantengono nel tempo i risultati ottenuti molto più facilmente rispetto ai classici regimi dietetici.

Nel nostro progetto prevediamo di utilizzare un pannello di test mirati sia allo screening delle principali intolleranze di origine genetica sia allo studio delle predisposizioni verso le più importanti condizioni cronico-degenerative. Le indicazioni ottenute dall’insieme di questi test si traducono in linee guida nutrizionali estremamente personali e soggettive che permetteranno ad ogni individuo di mettere in atto tutte le strategie preventive possibili attraverso l’utilizzo di determinati nutrienti. La conoscenza del profilo genetico permette di identificare gli alimenti più affini alla nostra predisposizione individuale, il cui introito giornaliero dovrà decisamente aumentare, e quelli meno idonei o meno tollerati che verranno ridotti o eliminati per prevenire determinate condizioni verso cui si è “geneticamente predisposti”.

genomics
tartare

In questo modo riusciremo ad eliminare quegli alimenti che favoriscono il nostro stato infiammatorio contribuendo ad aumentare il nostro stato di “malessere” e privilegiare quei nutrienti che al contrario risultano ad azione anti-infiammatori e disintossicante secondo il profilo genetico individuale. Per individuare l’esatto profilo genetico sono stati scelti i più importanti polimorfismi correlati con l’alimentazione. Tutti hanno una ampia validazione scientifica come risulta dai numerosi lavori pubblicati e indicizzati. In caso di positività per uno o più polimorfismi, tra quelli analizzati, si possono associare alimenti fortemente sconsigliati in quanto contribuirebbero ad ampliare l’effetto del polimorfismo stesso. Nello stesso modo si possono associare alimenti fortemente consigliati che ne contrastano l’azione.

In conclusione agendo sul nostro stile di vita e sulla nostra alimentazione sarà possibile evitare, ritardare e limitare l’espressione di una determinata patologia verso cui siamo geneticamente predisposti. La conoscenza del nostro DNA può fornirci indicazioni indispensabili per prenderci cura del nostro corpo e di noi stessi e dare inizio ad un percorso di benessere e prevenzione che si prolungherà nel corso di tutta la nostra vita.

Pannello Prevenzione